Cos'è un ERP?

By Francesco Muggeo October 4, 2017 Informatica Aziendale No comments yet

L’acronimo ERP, Enterprise Resources Planning, è stato coniato per definire un insieme di applicazioni software in grado di gestire i flussi delle informazioni prodotte dai processi aziendali.

Queste applicazioni software consentono una completa integrazione dei principali processi di una azienda e permettono lo sviluppo di una cultura interfunzionale fra le varie aree (acquisti, produzione, vendita, logistica, amministrazione, ecc).

Gli ERP sono stati introdotti nei primi anni ’90, come risposta ad una esigenza latente delle grandi imprese, e cioè avere uno strumento che permettesse una visione unitaria della gestione aziendale.

L’architettura di un sistema ERP è progettata intorno al concetto di integrità ed univocità del dato.

Ciò permette alle varie funzioni aziendali di analizzare la stessa informazione senza difetti di rappresentazione.

Le caratteristiche

Un ERP si caratterizza per:

  • l’utilizzo di una base dati unica, inteso come luogo nel quale sono definiti e gestiti in maniera univoca ed omogenea tutti i dati che l’azienda utilizza al suo interno per identificare i prodotti, i clienti, i fornitori, i materiali, ecc., garantendo la tracciabilità e l’attendibilità di ogni informazione collegata ad uno stesso evento;
  • la configurabilità del sistema, intesa come la capacità di adattarsi all’azienda in termini di struttura organizzativa;
  • l’estendibilità del sistema, intesa come la capacità di supportare a livello funzionale le attività delle singole unità organizzative;
  • la modularità del sistema, intesa come la capacità di ogni singolo modulo di funzionare autonomamente consentendo all’azienda di optare per una strategia di implementazione graduale;
  • l’ergonomia operativa del sistema, intesa come la modalità di interazione tra l’utente del sistema e la macchina.

I benefici

Con l’adozione di un sistema ERP inizia un processo di cambiamento all’interno dell’azienda.

È l’occasione per rivedere i processi aziendali esistenti con l’obiettivo di razionalizzarli ed ottimizzarli, e cioè, risparmiare costi guadagnando in efficacia e in efficienza operativa.

Cosa significa?

Gli interventi sui processi conducono all’eliminazione di tutte quelle attività a basso valore aggiunto e all’armonizzazione di quelle che effettivamente generano valore.

Inoltre, influenzano positivamente gli scambi di informazioni apportando un significativo miglioramento alla comunicazione interpersonale, interfunzionale e interaziendale.

Ovviamente tutto questo è reso possibile dalla disponibilità di informazioni affidabili e tempestive grazie all’impiego di una base dati unica.

La condivisione delle informazioni, la razionalizzazione dei processi aziendali e la migliore comunicazione, nel loro insieme portano ad un forte cambiamento nella cultura aziendale e allo stile di governo.

Gli ERP non sono tutti uguali!

Ogni singola piattaforma ERP ha un differente portafoglio informativo, un differente grado di flessibilità, un differente livello di copertura funzionale, una differente modularità delle applicazioni informatiche e una differente ergonomia operativa.

Far emergere le differenze sostanziali tra i vari sistemi ERP proposti dal mercato è un’operazione non facile.

Molti pensano che sia sufficiente una “demo” per poter fare delle valutazioni ma in realtà è un’operazione molto complessa che richiede una profonda conoscenza dei meccanismi che fanno funzionare un’azienda, una buona conoscenza dei sistemi ERP ed una grande oggettività.

Competenze e qualità che solo un esperto di organizzazione aziendale specializzato in sistemi informativi può avere.

No comments yet

No comments yet. Start a new discussion.

Add Comment